194, LE BUONE PRATICHE: METTENDOSI IN RETE SI OTTENGONO RISULTATI- aggiornamento

COMUNICATO TAVOLO REGIONALE SULLA 194/78 Si è svolta oggi la prima riunione del tavolo regionale relativo all’attuazione della legge 194 sul territorio toscano, l’incontro ha visto la presenza di alcune associazioni che fanno parte del Coordinamento per la difesa 194, dell’assessore alla Sanità Marroni e delle consigliere Boretti, Chincarini, Gazzarri, Lastri, Matergi e Sgherri e dei consiglieri N…aldoni, Romanelli e Russo. In un clima costruttivo e di dialogo sono state scambiate richieste e proposte fra i presenti e le presenti, l’assessore Marroni si è preso alcuni impegni e scadenze, con l’intento di risolvere le questioni più urgenti. Alla fine dell’incontro è stata importante la dichiarazione che l’assessore ha fatto in merito al servizio IVG presso l’Ospedale di Borgo San Lorenzo, infatti ha assicurato di aver già dato disposizioni al direttore sanitario di fare in modo che la pianificazione del reparto di ginecologia e ostetricia tenga conto del mantenimento del servizio IVG, garantendo una adeguata presenza di personale non obbiettore. Siamo contente e contenti di come si è svolto questo primo incontro e ci sembra che questa dichiarazione dell’assessore sia un segnale concreto e positivo per il proseguimento dei lavori, ci vedremo i primi di gennaio avendo una serie di dati alla mano che la Regione sta raccogliendo sullo “stato dell’arte” della 194 in Toscana. Segnaliamo anche che al tavolo è stata fatta presente la grave situazione dell’accesso all’IVG per le donne senza permesso di soggiorno, situazione per la quale l’assessore aveva già preso provvedimenti con la direzione sanitaria.
Coordinamento difesa 194
Presenti per il Coordinamento: Libere Tutte, SNOQ Firenze, Rete 13 febbraio Pistoia, Laboratorio per la laicità Firenze,
5 novembre 2013

*****************************************************************************************************************************

6 Luglio 2013

Nelle ultime settimane a Borgo San Lorenzo (FI) si sta combattendo una lotta che va oltre i confini locali e cittadini, una lotta per la difesa della legge 194.
 A seguito dell’ipotesi di chiusura e di spostamento presso lo IOT di Firenze del servizio di IVG e di aborto terapeutico dell’Ospedale di Borgo, molte realtà si sono messe in rete. Movimenti e gruppi di donne, partiti ed associazioni si sono mobilitati immediatamente per chiedere, in definitiva, la difesa e l’applicazione della legge 194. 
Durante il primo presidio organizzato l’11 giugno davanti ai cancelli dell’Ospedale di Borgo San Lorenzo le realtà presenti hanno dato vita al Coordinamento Difesa 194.
L’attivazione di questa rete eterogenea che ha lavorato e collaborato per il raggiungimento di un forte obiettivo comune ha portato ottimi risultati. 
C’è stato un positivo incontro di tutte le associazioni e soggetti politici e sociali che compongono il Coordinamento Difesa della 194 con i vertici della Regione Toscana: è stato deciso di mantenere inalterato fino al 30 settembre il servizio di IVG presso l’ospedale di Borgo San Lorenzo e si è concordato per l’istituzione di un tavolo di lavoro finalizzato sia a trovare soluzioni tecniche per il suo mantenimento sia ad affrontare il problema dell’obiezione di coscienza (che a Borgo è risultato essere gravissimo con l’obiezione di 8 medici su 9)
. La mobilitazione del Coordinamento ha ottenuto anche un secondo risultato positivo con il presidio del 3 luglio organizzato in occasione della riunione tra i sindaci del Mugello e l’Azienda sanitaria fiorentina: un tavolo istituzionale tra amministrazioni comunali del Mugello e Azienda Sanitaria di Firenze che vedrà la partecipazione a latere di due rappresentati del Coordinamento.
 Il lavoro dei due tavoli regionale e territoriale e la mobilitazione costante della rete permetteranno di aggiungere nuovi tasselli e di vigilare sull’applicazione della legge 194, un legge dello Stato.

Annunci

Informazioni su senonoraquandofirenze work in progress

Comitato SNOQ Firenze work in progress senonoraquandofirenze@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in DONNE. Contrassegna il permalink.